Le mura antiche

banner-mura

Testimonianza della ricostruzione di Budrio voluta dal cardinale Albornoz nel secolo XIV in forma di castello, sono i due Torrioni nord-ovest e sud-ovest, a pianta trapezoidale, edificati nel 1376, recentemente restaurati insieme all’unico tratto superstite delle mura trecentesche (presso Piazza Matteotti). In questi torrioni sono state collocate la Raccolta di utensili e strumenti per la lavorazione della canapa e la Collezione risorgimentale donata dalla famiglia Cocchi e il plastico, creato da Giovanni Prati, che rappresenta Budrio nel 1800.

I Torrioni di nord-est e di sud-est, invece, furono eretti nel secolo seguente, nell’allargamento della cinta muraria, che comprese il Borgo nel Castello. Essi delimitano il lungo tratto di mura “nuove” (via Verdi), completate nel 1506, che sopravvissero alla grande demolizione del 1911.
Sono a pianta circolare. Dei due il più elegante è quello di sud-est, con una merlatura coperta da un tetto.

Approfondimento sul sito del Comune

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Il sito web della Consulta delle Associazioni di Budrio

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: